Prima della pioggia

lunedì, 6 aprile 2015

 

Prima della partita. Prima che tutto inizi. Prima ci guardiamo in faccia. Prima che faccia scuro. Prima di scendere in campo. Prima ci stringiamo in cerchio. Prima nello spogliatoio. Prima in silenzio e le parole. Prima tutti i nostri occhi in quelli del capitano.

Prima che le nuvole si addensino nel cielo. Prima di qualunque cosa. Prima vorresti dire anche tu una parola. Prima e non dopo il temporale. Prima del bisogno di urlare. Prima della sferzata finale. Prima che la tua squadra esca da quella porta. Prima degli altri.


Prima del suono metallico dei tacchetti. Prima o poi la dirai quella parola. Prima però è giunta l'ora. Prima il paradenti nel calzettone sinistro. Prima lo stringere ancora una volta i lacci. Prima la tensione. Prima del dolore alla spalla che già l'avevi.
Prima della partita prima.

Prima che si faccia troppo tardi. Prima la fascia stringe forte sulla fronte. Prima che l'arbitro fischi. Prima i pensieri a cui ora non pensi. Prima le mie, le mani e l’ovale che sfugge. Prima in avanti. Prima della prima mischia. Prima di tutto. Prima.
Prima di questa pioggia.