New Zealand

domenica, 30 marzo 2008

 

Rotola irregolarmente sulla sabbia una palla ovale. Spiaggia di Karekare, affacciata sul mar di Tasmania. Un gruppo di ragazzi , corre e suda. Si affrontano divisi in due squadre. Il sole a picco. Caldo. La linea di meta, un solco tracciato con il piede. Su queste spiagge, approdarono dalla Polinesia, a bordo di sottili canoe, i primi Maori

 

I ragazzi adesso ridono e urlano, uno di loro, bermuda e petto nudo, schiaccia la palla oltre la linea. La brezza che arriva dal mare, non soddisfa la voglia di fresco. Caldo. Le labbra secche. Discendenti degli uomini che, dinnanzi ai conquistatori inglesi, danzarono la Haka, roteando insieme con gli occhi, lance e bastoni . I volti tatuati. La lingua fuori . Il gesto del taglio della gola.

Leggi tutto...

Una settimana a Parigi

martedì, 1 settembre 2009


Aeroporto di Beauvais, subito il bus e via si parte. Arrivo dopo un’ora e un quarto esatta a Port Maillot. Metro linea 1 sino alla fermata S.Paul. Salendo le scale verso la strada, un pezzo jazz, un uomo seduto sui gradini con un sax tra le mani cerca Coltrane.

Ci si immerge subito nell’aria parigina del Marais, tra vicoli e strade acciottolate pedonali . Il suono tipico del tram, nell’aria il profumo di kebab e falafel che arriva dai locali tra Rue Ferdinand Duval e Rue des Rosiers. La sera avvolge la gente che passeggia e i negozi vintage, le vetrine alla moda, le librerie e le brasserie.

Leggi tutto...